Quando la comunicazione online diventa un valore aggiunto

Spesso le organizzazioni si chiedono se e quanto bisogna investire sulla comunicazione, a fronte magari anche di una riduzione di fondi a disposizione.

Non è raro, infatti, che se bisogna tagliare qualcosa, la comunicazione è la prima a farne le spese perché “…ma si tanto già ci conoscono..” oppure “..tanto il sito ce l’abbiamo già..” (e magari non viene aggiornato da anni!!)

La scelta, invece, dovrebbe essere semplice! Scelgo di investire sulla comunicazione (online ed offline) perché conto di avere nel lungo periodo un ritorno su questo investimento, in termini di visibilità, di incremento della domanda dei miei servizi, di nuovi utenti, e così via.

Da dove partire? Da Google!

Le organizzazioni non profit, infatti, non possono assolutamente lasciarsi sfuggire Google AdGrants, lo strumento che Google mette a disposizione delle Onlus per fare pubblicità. Per coloro che non ne hanno mai sentito parlare, si tratta della “versione non profit di AdWords, lo strumento per la pubblicità online di Google. Offrendo $ 10.000 di pubblicità AdWords™ gratuita al mese, Google Ad Grants consente alle organizzazioni non profit di promuovere le loro missioni e iniziative sulle pagine dei risultati di ricerca di Google.”

Ma è davvero tutto così semplice?

Prendiamo come esempio la Cooperativa Il Germoglio Onlus di Ferrara che fa parte del programma dal Dicembre 2014. Si tratta di una cooperativa mista di tipo a e b che offre risposte ai sempre nuovi bisogni che emergono nel lavoro socio-educativo, rivolto principalmente a soggetti in situazione di svantaggio sociale, per i quali l’aspirazione alla dignità risulta essere un obiettivo difficile se disgiunto da un percorso di avviamento al lavoro.

Entusiasta di essere entrata a far parte delle Onlus che possono beneficiare dei Grants, la cooperativa affida inizialmente la gestione delle campagne all’esterno, per poi formare, successivamente, una risorsa interna che già si occupava della comunicazione online ed era a conoscenza di tutti i servizi e progetti realizzati.

In circa un anno e mezzo di campagne Grants, Il Germoglio ha potuto rafforzare la sua brand awareness (cioè la notorietà del marchio da parte del pubblico di riferimento e la fedeltà degli utenti ad esso), promuovere i propri servizi verso target altri rispetto agli utenti già acquisiti e in alcuni casi aumentare l’offerta di questi a fronte di un aumento delle richieste ricevute.

In particolare, tra i servizi che Il Germoglio offre c’è quello delle Officine Ricicletta, nate dall’idea di recuperare e ridare vita alle numerose biciclette (o solo parti di esse) abbandonate in città, nei cortili dei palazzi o dentro i garage. Il progetto ha come obiettivo quello di creare percorsi di professionalizzazione per persone a rischio di esclusione sociale come previsto dalla legge 381/1991, attraverso il processo di recupero, riassemblaggio e vendita di queste biciclette rigenerate, dette appunto RiCiclette. Così alle Officine, trovano spazio i percorsi di inserimento lavorativo di persone svantaggiate (invalidi fisici o psichici, tossicodipendenti o alcolisti, minori in età lavorativa in situazioni di difficoltà familiare, i condannati ammessi alle misure alternative alla detenzione)  che nel recuperare vecchie bici, recuperano un po’ anche se stesse.

È stato proprio questo servizio, a ricevere sempre più richieste (e donazioni di vecchie biciclette), con circa 300 contatti in più tra mail, chiamate o visite dirette presso la nostra sede. Tanto da decidere di aumentare i giorni di apertura al pubblico durante la bella stagione, estendendola anche al sabato.

In che modo i Grants hanno contribuito a tutto questo?

Grazie agli annunci di testo nella rete di ricerca, il sito della cooperativa appare nelle prime posizioni sulla pagina dei risultati di ricerca di Google per ricerche quali “noleggio biciclette, vendita biciclette, riparazione biciclette, sostituzione pezzi bicicletta” ma anche sul noleggio di biciclette per persone con disabilità, noleggio di bici per gruppi (soprattutto i turisti stranieri che visitano la città di Ferrara con la bella stagione), noleggio di tandem, risciò e bici taxi per qualsiasi necessità ed evento. Insomma, a Ferrara bicicletta fa rima con Ricicletta tanto che anche Alessandro Borghese, trovandosi in città per registrare una puntata del suo nuovo programma “4 Ristoranti”, ha scelto di girare con il tandem delle Officine Ricicletta.

ricicletta 2

Ovviamente le campagne Grants da sole non bastano a far emergere il valore sociale di una realtà organizzativa, serve anche un buon sito su cui far arrivare le persone interessate e fargli fare una buona esperienza utente (sito chiaro, ben organizzato con contenuti facilmente reperibili, comprensibile a tutti e di facile navigazione).

I Grants sono di supporto anche al fundraising della cooperativa, contribuendo alla promozione e veicolazione della raccolta fondi per offrire a sempre più persone svantaggiate la possibilità di compiere un percorso di inserimento lavorativo. Perché è attraverso il lavoro che si può conquistare l’autonomia e la dignità.

Aspetto che si intuisce bene dalle parole di Alessandro, che lavora in Ricicletta da tre anni: «È stata ed è una sorta di bike therapy, che ha fatto bene a me e sento che può giovare a molti. Una terapia di formazione del carattere, di ricerca di ritmi più umani e blandi, di sentimenti e sensazioni a cui va lasciato il tempo di sedimentarsi con ordine. Lavorare qui ti fa sentire in pace con te stesso e con gli altri, semplicemente. È lavoro, ma anche piacere, impegno e passione che si rinnova e dà forza e significato a ciò che si fa insieme».


Vuoi saperne di più?

Ti aspettiamo il 29 giugno al corso “AdWords e Google Ad Grants per il Non Profit”!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Inserisci il tuo indirizzo email e ti terremo aggiornato sui nostri corsi e sui nuovi post del blog.