Case for Support: sicuro di non averne bisogno?

Il case for support è al centro di ogni lettera che invii, di ogni brochure che stampi, di ogni landing page della tua organizzazione. Si trattab del documento in grado di rispondere alla domanda che ogni donatore si fa:

“Perché dovrei sostenere la tua causa?”

È molto di più di una “dichiarazione di intenti”, della storia o del portfolio progetti della tua organizzazione… È quella storia emotivamente avvincente che racconta ai tuoi donatori perché dovrebbero donare e che poi li invita a farlo.

È il documento guida su cui si basa l’intera narrativa dell’organizzazione e tutta la sua azione comunicativa.

Le piccole organizzazioni non profit, di solito, hanno bisogno di un solo case for support che racconti l’intera organizzazione; mentre le grandi potrebbero aver bisogno di più documenti a supporto della moltitudine di programmi, progetti e campagne che hanno.

Unicef, ad esempio, ne ha costruiti 10 sulla base della propria Teoria del Cambiamento!

L’emergenza sanitaria ha fatto emergere nuovi scenari nel panorama della filantropia e della raccolta fondi. Ovviamente il grande spostamento su buone cause sanitarie e l’emersione di nuovi attori – come ospedali e Protezione Civile – è dato dall’emergenza, quindi influenzato dall’oggetto.

Ma, al di là della situazione particolare, è cambiata la consapevolezza di cittadini, imprese ed enti di erogazione dell’importanza della dimensione universalistica, del fondamentale valore del pubblico e dei suoi gap in termini di risorse.

Il comportamento dei donatori cambierà probabilmente in modo irreversibile –  come è avvenuto dopo la crisi finanziaria del 2008 – e insieme a quello, le aspettative. Saranno necessari miglioramenti significativi nella personalizzazione dei servizi, quanto delle azioni di comunicazione e ingaggio dei donatori.

Significa scoprire davvero cosa vogliono i tuoi donatori e inviare il messaggio giusto, la storia giusta, la call to action giusta, al momento giusto, nel posto giusto.

Sei quindi proprio sicuro di non aver bisogno di un case for support? O di non doverlo riscrivere?

The FundRasing School ha programmato un nuovo corso in partenza il 15 febbraio 2021 per rispondere a queste esigenze. Un laboratorio online che ti consentirà di definire e articolare chiaramente il tuo case for support. Acquisirai la sicurezza per adattare il documento alle esigenze di ogni donatore o gruppo di stakeholder e saprai come mantenerlo aggiornato. Prenderemo i casi più efficaci dal panorama italiano ed internazionale e un’esercitazione pratica ti darà l’opportunità di “mettere a terra” le conoscenze teoriche acquisite.

3 incontri live per confrontarti con la docente Silvia Capotorto, Senior Business Development Manager di AIRC.

10 giorni tra il primo e l’ultimo incontro, per far sedimentare i contenuti e far emergere domande e riflessioni da condividere con l’aula.

Un’occasione unica per iniziare al meglio il 2021 arricchendo la tua cassetta degli attrezzi da fundraiser.

Vuoi saperne di più?

Ti aspettiamo al corso Case for Support in partenza il 15 febbraio!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Non perderti gli appuntamenti con i nostri corsi e i nuovi post del blog!